Eventi

Grande Mostra del Libro italiano

Patrimonio bibliografico nazionale tra biblioteche, librai e collezioni private

Biblioteca nazionale centrale di Roma – Sala Conferenze
giugno – luglio 2020

La produzione libraria italiana ha un ruolo fondamentale nella storia del libro e il suo prestigio è stato riconosciuto in due grandi mostre del primo Novecento: la Mostra Storica dell’Arte della Stampa in Italia, inaugurata a Lipsia nel 1914, e la successiva Exposition du Livre Italien, allestita nel 1926 presso la Bibliothèque nationale e il Musée des Arts Décoratifs di Parigi, il cui cata- logo si apre con questa affermazione: «L’Italie est depuis vingt siècles la terre du livre».


La mostra che sarà allestita a Roma nel 2020, nella prestigiosa sede della Biblioteca nazio- nale centrale di Roma e in stretta collaborazione con l’Associazione Librai Antiquari d’Italia (A.L.A.I.), vuole rendere visibile al grande pubblico come e quanto l’Italia sia effettivamente da oltre venti secoli la terra del libro, in un percorso che illustrerà – come già avvenuto a Lipsia e Parigi – la complessità del patrimonio librario italiano, conservato non solo in biblioteche istituzionali, ma anche in librerie antiquarie e in collezioni private nazionali e internazionali. Una eccezionale mostra che vuole quindi offrire, coniugando pubblico e privato, un rinnova- to modello di virtuosa sinergia, in cui i 200 capolavori esposti dialogheranno insieme in una straordinaria e condivisa narrazione della storia del libro italiano, del commercio antiquario e del gusto collezionistico.


Tali temi saranno, inoltre, approfonditi in convegni e conferenze organizzati durante il periodo di apertura della mostra, nonché nell’ampio catalogo che sarà pubblicato a corredo.


La comunicazione sarà assicurata non solo attraverso siti e canali istituzionali, organi di stam- pa, emittenti televisive e social media, ma anche attraverso un programma di visite guidate e incontri rivolti a un pubblico più vasto e eterogeneo. La mostra e tutte le iniziative connesse saranno a ingresso libero e gratuito.